time of fashion

When i’m alone i like to pretend I’m in a movie. The kind of movie I don’t understand.
Sometime I think to myself in French.
Soon i’ll start my own band.
I like to collect thing, I make my art
I was so busy learning about life, about me.

Frasi pronunciate come fossero poesia per descrivere azioni di vita e prendersi un pó in giro.
Perché diciamocelo, non riconoscete forse molte di noi, in questo video?

old school VS moderno

 

Amore:
fidanzarsi a 24 anni….

Fiducia:
… due settimana prima di iniziare un viaggio di 6 mesi dall’altra parte del mondo.

Old Style:
Essere così retró da sembrare usciti da un film anni ’50 con te che sei nel bel bezzo del nulla e lui in Australia con i boys.

Invidia:
La mia, e quella di tante ma proprio tante amiche mie che se ne vanno in giro sbandierando la modernità e tirando limoni a tutto spiano a sconosciuti, ma che poi sui vari social network hanno sempre status da depresse desiderose solo di trascorrere il sabato sera a casa con il fidanzatino!!

A pensarci bene peró io non ho nessuna amica che si fidanzerebbe ‘ufficialmente’ oggi. Nessuna amica che lascerebbe a casa il fidanzatino per iniziare un viaggio di 6 mesi dall’altra parte del mondo. Nessuna che si fiderebbe abbastanza per farlo. Ne del fidanzatino, ed ancor meno di se stessa.

E allora penso che forse è l’essere cresciute in questa parte dell’emisfero che ci ha reso cosI ciniche. L’aver avuto attorno a noi solo esempi di over 50 separati, traditi, divorziati, feriti. L’aver avuto troppi vestiti, troppe amiche, troppi amori, troppe feste a cui andare e droghe con cui giocare.
L’essere troppo moderne.
O pretendere di esserlo.

GO GIRLS!

GO GIRLS!

Sarà la sigla, quel grigio che appare con le note che accompagnano la grande scritte HBO, ma già mi sono innamorata.
HBO per me equivale al termine del giro di 20 minuti circa in cui Carrie ci accompagnava nella sua Manhattan fatta di sbrilucichi, Cosmopolitan, outfit e storie pazzesche.
Questo HBO però è diverso. E’ il preludio di GIRLS, con Hanna e i suoi più che evidenti chili in più, che ci mostra una Manhattan completamente diversa. Una Manhattan fatta di complessi, diete nemmeno iniziate, lauree in tasca delle quali non si riesce bene a capire cosa farsene, il dover lavorare sostanzialmente per pagare l’affitto, e il dover accettare anche lavori non proprio ideali per fare ciò.
Una Manhattan quel giusto più vicina a noi!

GO GIRLS

The Burning House

Cosa porteresti con te se la tua casa stesse bruciando?

E’ quello che chiede ai propri lettori The Burning House. Tra sentimentalismi e passioni, attraverso una foto, mostri al mondo chi sei grazie agli oggetti che hai scelto.

Cosa salverei io? Dopo un anno trascorso con tutti i miei beni racchiusi in valigie e scatole, la selezione è stata piuttosto veloce:

 

LImmagine

 

La mia Moleskine, dove annotare appunti, incollare foto, biglietti delle fortuna, ticket di concerti. Un’agenda che diventa diario di bordo;

Chance di Chanel, per essere sempre io, anche con un solo paio di jeans disponibili!

Il mio casio d’oro, che non mi è stato regalato solo una volta, e nemmeno due, ma per ben tre volte! Potrei forse liberarmene?

L’anello Adorable, mio personalissimo simbolo di libertà, indipendenza;

Il rossetto Rouge R10 di Sephora, economico e dal colore irresistibile!

Una BIC e una STAEDTLER, per comporre  i miei pensieri sulla moleskine;

La mia ancora-portachiavi, sempre con me!

Ed infine la Polaroid, che documentata tutti i miei spostamenti ed i momenti più belli!

E tu, se la tua casa bruciasse, cosa salveresti?

 

Mi mancherai

C’e’ un anno che se ne è appena andato e di cui un po’ sentiro’ la mananza. Un 2012 fatto di cambiamenti, grandi avventure e grandi viaggi. Dai -20 gradi della svizzera ai +40 del Vietnam. Dall’ordinata Londra alla disastrata Roma. Dal bagno condiviso in 5 a quello solo per te e lui. Un 2012 in cui ho cercato di pianificarmi la vita, aggiustando le idee giorno dopo giorno.
Un 2012 di tanta confusione.
Un 2012 di tanto amore.

Ed ora 2013 donaci il triplo delle emozione che il 2012 ci ha fatto vivere!

Love