Etichettato: tatoo

dipendenza

Ribellione, sfogo, senso artistico. Si celebrano amori adolescenziali, si insultano ex, si copia il disegno che più va di moda, si certificano amicizie e momenti epici della nostra vita. Sono milioni i motivi per i quali si decide di tatuarsi.

L’ansia che precede il momento di farlo, il terrore quando si è seduti sul lettino e si inizia a sentire lo ‘tztztztztztztztztz’ della macchinetta e il dolore che si prova quando questa si appoggia sulla tua pelle non te li toglie nessuno, eppure passato un pò di tempo la voglia ti ritorna. Ricominci a cercare il motivo che più si addice al tuo stato d’animo, i colori da combinare ai tatuaggi vicini, lo studio da cui andare.

Diventa il tuo marchio, sempre lì per ricordati momenti solo tuoi, a gridare al mondo chi sei, consapevole che arriverà sempre la fatidica domanda ‘perché lo hai fatto?’.

 Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Annunci